Il Prestito Fiduciario

I finanziamenti fiduciari sono crediti pensati per tutti i lavoratori autonomi, dipendenti o pensionati, che si trovino a dover fronteggiare delle spese che richiedono liquidità alta e tempestiva.

Sono finanziamenti non finalizzati, perché non richiedono esplicazioni sull’utilizzo dei soldi erogati, che possono essere spesi quindi per qualunque commissione o incombenza, una volta corrisposta la somma al cliente, l’ente finanziario non pretenderà alcuna spiegazione.

Questo tipo di finanziamento ha un unico limite, non viene erogato a soggetti protestati o cattivi pagatori, è possibile però che il richiedente vi acceda anche se ha altri finanziamenti in corso.

L’importo del finanziamento fiduciario può rientrare generalmente tra i 2500 ed i 30000 euro, con qualche eccezione da verificare ente per ente, e viene erogato, una volta verificato lo stato anagrafico e patrimoniale del richiedente attraverso la documentazione, in tempi piuttosto brevi.

Per una corretta erogazione della somma richiesta attraverso il finanziamento fiduciario, c’è da dire che gli istituti di credito spesso non sono tra i più veloci, cosa che si può sen0zaltro affermare per le società finanziarie presenti online, perché queste ultime lavorando esclusivamente via internet riescono ad essere più tempestive e anche maggiormente competitive.

La mossa migliore da fare quando si ha bisogno di un di richiedere un finanziamento fiduciario è consultare le sezioni on line su prestiti e finanziamenti, dove è possibile avere preventivi esatti assolutamente personalizzati con estrema celerità.

E’ possibile online contattare anche gli istituti di credito tradizionali che si sono messi al passo con i tempi e la tecnologia attraverso dei siti dove fanno consulenza e rilasciano informazioni.

La somma del finanziamento fiduciario viene erogata attraverso l’invio di un assegno circolare spedito al domicilio del richiedente oppure con un bonifico bancario versato sul suo conto corrente.

Un grosso vantaggio dei finanziamenti fiduciari sta nel non avere vincoli sui beni personali di chi li richiede, e di poter essere rimborsati, con tutta calma, attraverso rate fisse e costanti nel tempo, il cui importo tra l’altro può essere scelto anche dal cliente stesso in base alle sue necessità.

Se arriva poi il momento in cui le disponibilità economiche dovessero aumentare, è possibile richiedere il conto estintivo, ovvero quanto resta da pagare, e saldare in soluzione unica tutto il finanziamento, aggiungendoci soltanto la minitassa del’1% sull’importo totale e risparmiando così il tasso di interessi non maturato.

Visualizzazione di tutti i 4 risultati